Limite di reddito per il patrocinio a spese dello Stato

Con D.M. 16 gennaio 2018 (in GU n. 49 del 28 febbraio 2018) è stato aggiornato il limite di reddito per il patrocinio a spese dello stato.Può essere ammesso al patrocinio a spese dello Stato chi è titolare di un reddito imponibile ai fini dell’imposta personale sul reddito, risultante dall’ultima dichiarazione, non superiore ad euro … Leggi tutto Limite di reddito per il patrocinio a spese dello Stato

Il patrocinio a spese dello Stato: i redditi dei familiari

Se l’istante vive con la famiglia, i suoi redditi si sommano a quelli del coniuge e degli altri familiari conviventi, al fine della determinazione del limite reddituale rilevante per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato.L’art. 76 c.2 DPR 115/2002, infatti, recita: “Salvo quanto previsto dall’articolo 92, se l’interessato convive con il coniuge o con … Leggi tutto Il patrocinio a spese dello Stato: i redditi dei familiari

Il patrocinio a spese dello Stato: il reddito rilevante

L’art. 76 c. 1 DPR 115/2002 recita: “Può essere ammesso al patrocinio chi è titolare di un reddito imponibile ai fini dell’imposta personale sul reddito, risultante dall’ultima dichiarazione, non superiore a euro 10.766,33”. E’ stato chiarito che il reddito rilevante per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato è il reddito al netto degli oneri deducibili previsti … Leggi tutto Il patrocinio a spese dello Stato: il reddito rilevante

Il patrocinio spese dello Stato

Il patrocinio a spese dello Stato (definito anche gratuito patrocinio), disciplinato dal DPR 115/2002, comporta che le spese del proprio avvocato siano pagate dallo Stato. Può essere usato sia dagli Italiani che dagli stranieri (art. 119 DPR 115/2002).Per ottenerlo, occorre generalmente avere un reddito inferiore a € 11.369,24 annui, limite che aumenta, nei soli procedimenti penali, di € … Leggi tutto Il patrocinio spese dello Stato